Medicina Sotrovimab per il trattamento di COVID-19: Emirati Arabi Uniti sono tra i primi

COVID SARS-CoV-2

Gli Emirati Arabi Uniti sono stati tra i primi paesi al mondo a ricevere una spedizione di Sotrovimab, uno dei farmaci antivirali di maggior successo nel trattamento di casi di COVID-19 da lievi a moderati tra i pazienti ad alto rischio tra cui adulti, donne in gravidanza e bambini di 12 anni e soprattutto che sono a rischio di progredire verso sintomi gravi e soddisfano altri criteri pertinenti

In Italia il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato ieri il decreto che autorizza alla temporanea distribuzione, fino al 31 gennaio 2022, dell’anticorpo monoclonale Sotrovimab di GlaxoSmithKline per il trattamento dei pazienti affetti dal virus SARS-CoV-2.

Alla base del decreto, le valutazioni emerse dalla Commissione Tecnico Scientifica dell’AIFA sulle evidenze scientifiche, i profili di efficacia e di sicurezza del Sotrovimab.

Nel decreto anche la proroga al 31 gennaio 2022 dell’autorizzazione alla temporanea distribuzione degli altri anticorpi monoclonali già attualmente utilizzabili.